Suzuki Inazuma 750: una Scrambler dal cuore dell’Umbria

Una scrambler elegante e performante è la nuova creatura di GiaMi Motorcycles, officina umbra che ha superato le difficoltà di una sorte avversa e si è rilanciata con grande energia.

a cura di Francesco Bucci

Una moto che è una rivincita, un riscatto contro la sorte, un simbolo di rinascita. Un potente mix di forti emozioni giace dietro l’aspetto elegante e curato di questa scrambler su base Inazuma. La sapiente mano dietro questa build appartiene al team di GiaMi Motorcycles con sede a Città di Castello (PG): l’officina umbra, attiva dal 2003, aveva già avuto modo di distinguersi nel giro internazionale con un paio di special apparse nel magazine giapponese Club 4Cylinder BOOK vol.5. Un disgraziato incidente motociclistico occorso ad uno dei fondatori ha causato un forzato stop al lavoro dell’officina, ora ritornata però più motivata che mai.

La moto della Rinascita

L’intera realizzazione di questa special si è sviluppata fra le mura dell’officina di GiaMi Motorcycles, compresa la verniciatura. Innanzitutto le modifiche al telaio: sezionato e poi ricostruito il posteriore per alloggiare la sella, acciaio inox e saldature Tig… infine riverniciato. Realizzato artigianalmente anche il parafango posteriore in alluminio e l’impianto di scarico.
Una parte importante del lavoro è stato senza dubbio il montaggio dei cerchi da 17″ tubeless in alluminio, decisione che ha comportato la ricostruzione degli alberi di entrambe le ruote, boccole di centraggio, e distanziali per il centraggio dei dischi Wave Braking con pastichhe in carbonceramica e tubi in treccia.

I dettagli

Il kit catena, corona e pignone è stato alleggerito e il blocco motore in un bel nero profondo. Personalizzata la cover dell’airbox e fabbricata quella degli steli della forcella con diametro maggiorato. Sono stati ovviamente verniciati gli steli e le piastre, costruita la flangia per l’adattamento del tappo del serbatoio “old style”, il supporto della targa in alluminio e lexan e i supporti per le borse laterali.

Il faro anteriore è stato sostituito con un 5.5″: sostituiti anche gli specchietti e la strumentazione, adesso digitale multifunzione. Inedita la verniciatura e la grafica del serbatoio.

Il futuro di GiaMi Motorcycles

Questa bella scrambler è solo l’inizio del nuovo percorso del duo di Città di Castello. Noi gli auguriamo il meglio e continuiamo a seguirli per contro vostro: ci dicono che la nuova special in cantiere è quasi pronta…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.