Un cacciabombardiere su due ruote

L’ultima creatura dell’officina belga Motokouture è un ibrido tra aereo e motocicletta. Le scelte di design rievocano il celeberrimo bombardiere stealth americano: una bestia silenziosa dal manto nero.

Testo  Francesco Bucci   /  Foto  David Marvier

Progettato per essere invisibile. Capace di penetrare le linee nemiche di notte con il suo carico di distruzione: impossibile individuarlo col radar, impossibile abbatterlo, impossibile fermarlo. E’ semplicemente il più costoso aeroplano mai costruito, il Northrop-Grumman B-2 Spirit che tutti amichevolmente conoscono con il nome di Cacciabombardiere Stealth.

Cosa c’entra con la moto di oggi è evidente: se il celebre aereo americano è stato prodotto in soli ventuno esemplari, Steven Decaluwe di Motokouture ha pensato bene di realizzare il 22esimo partendo da una Buell XB12.

Gli aerei americani ci piacciono, come ben sapete, ma anche Steven deve essere un grande appassionato per aver progettato una build così. La MK #24 AP (Américain Préparé) nella sua suite nero opaca sprizza potenza “aeronautica” da tutti i pori, unita ad una serie di dettagli che ci hanno colpito parecchio.

Il serbatoio è forse la modifica che più salta all’occhio, con il filtro dell’aria K&N che spunta dove non te lo aspetti, accanto al contagiri Motogadget e ad un paio di “switches” che contribuiscono al design del nostro “caccia”. Ma non è da meno il codino spigoloso, totalmente ridisegnato con un sottotelaio atto ad ospitare la microscopica batteria al litio. Ma un vero caccia stealth è invisibile: così è stato fatto “sparire dalla vista” anche il cablaggio.

Ma c’è altro ancora, ad esempio l’impianto ottico tutto speciale che la MK #24 ci presenta. E’ un set di LED quello che spicca sul fianco sinistro della creatura di Motokouture, ma si rischia quasi di confonderli con le cartucce di una mitragliatrice. Niente da dire: questa preparazione sprizza aggressività da tutti i pori.

Qui però finiscono le somiglianze con il silenzioso aeroplano perché non è poi così difficile accorgersi della bestia di casa Buell: il motore Thunderstorm da 1203 cc, accompagnato dal suo traino di 100 cavalli è impossibile da non notare. Se poi ci si mette anche lo scarico Zircotec ogni chance di passare inosservati è persa!

Potrebbero interessarti

Io sono Leggenda – il Ritorno dell’Honda Monkey

27 Marzo 2019/da Special Cafe

Sogno Nero

Il Vesuvio all'orizzonte e una Street Triple esclusiva tra le mani. Sergio Giordano ci parla della sua ultima Serie Limitata su base Triumph.
18 Febbraio 2018/da Special Cafe

MOTO DEL LETTORE: Moto Guzzi V50 1982

Si chiama Luca e ci scrive dall'estremo sud della Sardegna. Ma il suo cuore batte per la bella V50 vintage di Mandello del Lario: scoprite di più sulla sua "special da garage"
14 Ottobre 2017/da Special Cafe

MOTO DEL LETTORE: Honda CB 750 Bol d’Or

Un CB 750 del 1984 rivisitato in chiave Bol d'Or dal nostro lettore Riccardo di Vintage Motorcycles.
7 Ottobre 2017/da Special Cafe

Dirty Sunday: elogio al flat track “ignorante”

Un evento spericolato, fuori dalle righe, per gli amanti della polvere e del rischio. Per chi la domenica pomeriggio si annoia.
7 Ottobre 2017/da Special Cafe

Scrambler Esse Esse

Street Scrambler Special con cubatura elevata a 800 cicì per una Norton superlativa dal comportamento sopra le righe ma con un occhio alla solidità d’insieme.
3 Ottobre 2017/da Special Cafe

BMW R 65 1980: Solo parti… SPECIALI

Massimo viene dal mondo del restauro di auto d'epoca ed è abituato a ricostruire filologicamente la storia del mezzo, riportandolo alla sua origine nel modo più fedele possibile. Stavolta ha deciso di lavorare in modo diverso... ed è subito special.
30 Settembre 2017/da Special Cafe

Tra i Ghiacci del Bajkal

Un'avventura lunga 2000 km tra le coste del bacino d'acqua dolce più grande del mondo. Un viaggio in sidecar attraverso l'inverno siberiano per incontrare quei russi che lasciano la periferia delle città post-sovietiche per scegliere la vita nella taiga.
27 Settembre 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.