Roast Moto: Arizona e Cafe Racer

1982 Honda CX500

cafe racer honda cx500 roast moto

Testo  Jeffrey Zani   /   Foto     Roast Moto

La quinta più grande foresta degli Stati Uniti si estende per oltre 11mila chilometri quadrati nello stato dell’Arizona. Cactus, vegetazione bassa, laghi che più blu non si può e rocce che salgono verticali come palazzi, solenni come cattedrali. A sud di quel parco ci sono le Superstition Mountains, le montagne della superstizione. E fra quelle cime e la metropoli di Phoenix, in direzione ovest, c’è la città di Tempe. Dove Nick Freytag costruisce moto personalizzate sotto il nome di Roast Moto.

1982 Yamaha XV750 Virago

Yamaha Virago cafe racer

«Ho iniziato a lavorare sulle due ruote quando avevo 14 anni – racconta l’americano – all’inizio si trattava di una sorta di cazzeggio con le moto da cross che usavamo per muoverci nei paddock durante le gare che andavo a vedere con gli amici». Per lui quello era allo stesso tempo uno svago e una palestra: «E’ stato proprio in quelle occasioni che ho imparato a smontare una moto da cima a fondo. Ovviamente ho anche capito come rimontarla e assicurarmi che tutto fosse in ordine». Per vedere il primo esemplare messo in strada con targa in regola e assicurazione Nick ha però dovuto aspettare i 21 anni: «A quell’età ho costruito la prima gemma di Roast Moto, modificando una Yamaha XV 750 del 1982».

Per lui le moto devono essere qualcosa di diretto, approcciabile, sincero: «Amo i modelli vintage perché ne adoro la semplicità – racconta – di dettagli ce ne sono parecchi e sono tutti meravigliosamente importanti, ma andando al sodo le componenti fondamentali non sono molte. Questo mi aiuta a pensare che tutte le moto abbandonate possano essere salvate, bastano un po’ di grasso e un po’ di amore. Quando le guidi dopo così tanto tempo di inattività, poi, l’emozione è sempre speciale. Puoi quasi sentire la moto che ti ringrazia mentre sale di giri».

1982 Suzuki GS450

suzuki cafe racer gs 450

Nato nel 1991 e protagonista di Roast Moto dalla sua fondazione, Nick spiega che nella vicina «Phoenix la scena motociclistica sta crescendo. Quando ho costruito la mia prima special, tre anni fa, le cafè racer stavano iniziando timidamente ad attirare l’attenzione. Mentre adesso riceviamo praticamente ogni giorno la telefonata di qualcuno che ha rimediato una vecchia moto chissà dove e la vuole rimettere in sesto per entrare a far parte della banda. Il tutto è aiutato dal fatto che nell’arco di 100 – 160 chilometri ci sono strade meravigliose, con scenari fantastici».

 

2014 BMW R nineT

rninet bmw cafè racer

Nato nel 1991 e protagonista di Roast Moto dalla sua fondazione, Nick spiega che nella vicina «Phoenix la scena motociclistica sta crescendo. Quando ho costruito la mia prima special, tre anni fa, le cafè racer stavano iniziando timidamente ad attirare l’attenzione. Mentre adesso riceviamo praticamente ogni giorno la telefonata di qualcuno che ha rimediato una vecchia moto chissà dove e la vuole rimettere in sesto per entrare a far parte della banda. Il tutto è aiutato dal fatto che nell’arco di 100 – 160 chilometri ci sono strade meravigliose, con scenari fantastici».

 

Nato nel 1991 e protagonista di Roast Moto dalla sua fondazione, Nick spiega che nella vicina «Phoenix la scena motociclistica sta crescendo. Quando ho costruito la mia prima special, tre anni fa, le cafè racer stavano iniziando timidamente ad attirare l’attenzione. Mentre adesso riceviamo praticamente ogni giorno la telefonata di qualcuno che ha rimediato una vecchia moto chissà dove e la vuole rimettere in sesto per entrare a far parte della banda. Il tutto è aiutato dal fatto che nell’arco di 100 – 160 chilometri ci sono strade meravigliose, con scenari fantastici».

 

1980 Honda CX500

cx 500 honda cafe roast moto