Honda CB750 El Gato: due sogni in una cafe racer

el gato cafe racer di hadjicostas fotografo cipro

Testo  Francesco Bucci  /  Foto  Alexandros Hadjicostas

Quante volte abbiamo immaginato la moto dei nostri sogni fin nei minimi dettagli, partendo da una base e poi modificandola secondo infiniti canoni estetici e tecnici fino a realizzare la creatura perfetta. Questa visione idilliaca si scontra però spesso con la necessità di trovare l’officina giusta in grado di concretizzare i nostri progetti in un mix di sogno e funzionalità. E’ il problema che deve essersi posto Alexandros Hadjicostas, fotografo e videomaker cipriota, quando un bel giorno nel suo studio ha deciso di realizzare la «sua» cafe racer.

Cipro è una stupenda isola, situata nel bel mezzo del Mediterraneo, tra Egitto e penisola Anatolica. A dispetto della bellezza del paesaggio e del calore della gente, Cipro fin dagli anni ’70 vive il dramma di una profonda scissione del territorio tra etnia turco-musulmana ed etnia greco-ortodossa a cui negli ultimi anni si sono sommate le tensioni derivanti dall’essere «porto di passaggio» per larga parte degli emigranti siriani. Ciò nonostante i ciprioti sono gente intraprendente e orgogliosa e lo stesso Alexandros Hadjicostas non si è tirato indietro di fronte alle difficoltà oggettive nel trovare un’officina con le competenze necessarie a realizzare il progetto che aveva in testa.

scarico honda cb750 cafe racer

– Quando pronunciavo la parola «Cafe Racer» a Cipro nessuno aveva la più pallida idea di cosa stessi parlando. –

Poi finalmente incontra Adonis Syrimis e la sua Deranged Motorworks: è un’officina emergente e tutto ciò che cerca è mettersi alla prova e dimostrare la propria bravura. La base è un’Honda CB750 del 1969 inutilizzata da almeno dieci anni e con molte parti mancanti. Il budget di Alexadros è limitato a 2000 euro così insieme ad Adonis passa sei mesi a riprogettare il design e a reperire, ovviamente all’estero, i materiali necessari alle modifiche.

– L’unica cosa certa fin dall’inizio era il colore del serbatoio e del posteriore, volevo un argento opaco che si sposasse al meglio col marrone chiaro della sella e delle manopole Brooks –

Adonis acquista pezzi da quasi dieci paesi diversi: molte parti arrivano dall’americana Dime City Cycles, gli pneumatici sono i Firestone Champion Deluxe e il faro con tachimetro integrato viene dalla Nostalgia Speed & Cycles. Nel video trovate varie foto e filmati del radicale lavoro svolto dallo staff di Deranged Motorworks sulla vecchia Honda del ’69.

faro e manopole honda cb750 cafe racer
motore honda cb750 el gato

Il risultato finale prende come nome «El Gato», una CB750 che non fatichiamo a immaginare mentre passeggia fra le stradine e le villette in muratura bianca dei paesini di Cipro.
Il suo outfit definitivo è lontano dalla moto immaginaria di Alexandros e porta con sè molto del suo creatore «materiale» Adonis: come avviene per le idee, quando queste vengono espresse per la prima volta, divengono di tutti e sono suscettibili di essere reinterpretate, ripensate, «risognate». Raramente il risultato di questa unione ci delude: la nostra idea si approfondisce, si colora, prende pieghe che da soli non potevamo prevedere… in definitiva si arricchisce.
Il sogno di due persone è quasi sempre più grande del sogno di una sola.
«El Gato» di Alexadros e Adonis è sicuramente uno di questi casi.

honda cb750 el gato