Niente più Blu finchè i Magnati magneranno!

È notizia degli ultimi giorni la bufera abbattutasi su Bologna nel mondo della (sub)cultura. “Casus belli” l’organizzazione di una mostra museale di street art che prevede lo sradicamento dei graffiti dalle mura cittadine. Radicale la reazione del famoso artista italiano Blu.

a cura di Francesco Bucci

Blu, lo street artist bolognese conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, dice “Basta”. “Magnate, magnati!“, tuona dal suo blog sopra la foto che lo vede intento a cancellare i suoi lavori dai muri di Bologna, dove è cominciato tutto anni fa. È quello che accade nella notte tra l’11 e il 12 marzo quando Blu, assieme agli attivisti di due centri sociali, impugna rulli e pennelli e scende in strada ancora una volta… ma per un motivo totalmente nuovo.

A scatenare questa reazione è l’imminente mostra “Street Art: Banksy & Co. – L’Arte allo Stato Urbano” (dal 18 marzo) promossa dalla Fondazione bancaria Carisbo con il discusso patronato di Fabio Roversi Monaco. L’intento dichiarato è quello di “salvare” le opere cittadine di street art “dalla demolizione e preservarle dall’ingiuria del tempo”: la pratica consiste nello staccare i graffiti dai muri per esporli nel contesto alieno di un museo.

Per Blu si tratta dell’ennesimo tentativo da parte di massoni e banchieri di impadronirsi di una ricchezza altrui, in questo caso di un bene donato alla città, per ricavarne profitti privati.

A Special Cafe abbiamo sempre avuto un’attenzione particolare verso “l’arte urbana” e la figura dello street artist, da considerare quasi un cavaliere notturno che punisce i “criminali” mettendone in mostra sui pubblici muri della città. Siamo affascinati da queste romantiche figure per il disinteresse totale per l’aspetto economico dietro la loro arte: nessun profitto, se non un po’ di fama, dietro le loro creazioni. Solo il rischio di essere confusi con dei vandali e condannati dalla legge come tali..
Un atto di ribellione, quindi. Un atto di coraggio, anche.

Per questo motivo questa storia colpisce duro, commuove quasi l’extrema ratio messa in atto da Blu per sostenere la sua causa. Per difendere il lavoro di tutta una vita da una politica che sembra voler blandire e ammansire anche un movimento per definizione non “catalogabile” come quello della street art.

Corrompere o semplicemente rompere quel nesso indissolubile tra arte e città.
A sostegno dell’azione di Blu si sono fatte sentire le voci di molti: dagli status su facebook de Lo Stato Sociale, alle foto su instagram di Ericailcane, fino al manifesto su Giap (il blog del collettivo di scrittori Wu Ming). Molti altri si sono astenuti, consapevoli della delicatezza della questione e della difficoltà di prendere posizione contro un’iniziativa che comunque per una volta non condanna la street art ma la mette alla pari con altre, storicamente più nobili, forme d’arte.
Ma forse il problema è tutto qui, nel considerare quest’arte “pari” alle altre quando proprio per natura questa NON lo è.

Potrebbero interessarti

BRUMMM #03: il giusto Tempo delle moto

16 Giugno 2018/da Special Cafe

L’Italia si aggiudica il Toronto Motorcycle Filmfest con un cortometraggio… in salita!

L'italiano Ugo Roffi vince il Toronto Motorcycle Filmfest con il Corto su Giovanni Burlando, campione genovese di gare in salita
4 Ottobre 2017/da Special Cafe

DUE CHIACCHIERE CON SÉBASTIEN LORENTZ

È uno dei personaggi più in vista della scena internazionale, animatore e ideatore della Sultans of Sprint. Gli abbiamo fatto qualche domanda in occasione della tappa di Monza…
16 Luglio 2017/da Special Cafe

La Stagione 2017… riparte da Giancarlo Falappa

Special Cafe e Dainese Roma insieme per dare vita ad un evento irripetibile che vedrà protagonisti grandi ospiti e grandi moto speciali. Dove e quando? Sabato 22 aprile, ore 15, presso il Dainese D-Store Roma (via della Penna 13/21)
18 Aprile 2017/da Special Cafe

Lord Of The Bikes 2017

Si concludono le 6 puntate dell'edizione annuale ed il verdetto finale recita RADIKAL CHOPPER. Come sempre però vincono tutti... soprattutto la nuova V7 III Special di Moto Guzzi!
10 Aprile 2017/da Special Cafe

PunkDada Situation

Dal 3 aprile 2017, presso la Fondazione Ragghianti di Lucca, sarà possibile visitare una nuova mostra dedicata al Punk. Oltre i capelli tinti e le giacche di pelle, alla (ri)scoperta di uno dei movimenti musicali che ha cambiato per sempre la cultura dell'occidente.
22 Marzo 2017/da Special Cafe

Via al crowdfunding per “I fidanzati della morte”

Lo straordinario film sul mondo del motociclismo, ritrovato dalla Rodaggio Film dopo oltre mezzo secolo dalla sua realizzazione, sta per essere restaurato. 60 i giorni per contribuire alla campagna. Con il sostegno di testimonial internazionali del settore e premi da collezione per chi contribuirà al progetto.
8 Marzo 2017/da Special Cafe

Cannonball Trophy

Gli esclusivi scatti di Roberto Brodolini di Special Cafe per catturare il sogno del primo Cannonball Trophy d'Italia
1 Febbraio 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.