Yamaha SR400 Snipe: Rapace da Strada

Un’aggressiva special monocilindrica su base giapponese costruita nel Regno Unito sud-orientale dai ragazzi di Old Empire Motorcycle. Snella, elegante e ricca di fascino.

Testo Francesco Bucci                                  Foto Simon Buck

Un sinuoso rapace pronto a lanciarsi in picchiata: a questo assomigliano le linee di questa bella special elaborata in Inghilterra muovendo da una Yamaha SR400. Dichiarata è l’ispirazione al Sopwith Snipe, storico aircraft dell’aviazione britannica in servizio durante la Prima Guerra Mondiale famoso per la sua estrema manovrabilità. Mai fu scelto nome più azzeccato perché una delle qualità di questa preparazione, oltre l’indubbia finezza estetica, è proprio il perfetto connubio tra agilità e potenza.

I ragazzi di Old Empire Motorcycle, come nelle altre loro più recenti imprese, hanno lavorato su una moto nuova per potersi concentrare sui miglioramenti estetici e delle performance piuttosto che sull’attività di restauro. Oltretutto quello dell’SR è ad oggi forse l’unico monocilindrico di media cilindrata raffreddato ad aria che è possibile reperire nuovo sul mercato. L’esperienza dei tecnici inglesi sulle vecchie SR ha fatto sì che sapessero dove mettere le mani ancora prima di vederlo.

L’assetto aggressivo è stato alla base di ogni scelta di design, a partire dalla forcella segata di ben 3 pollici (con relativa modifica della piastra). -È stato il nostro primo progetto progettato e fabbricato in 3D, pensato specificatamente per questa moto. La piastra è deviata di 1 pollice per mantenere la forcella sensibile ma in linea.- Fatto in casa anche il manubrio: non trovando nulla di adeguato nell’aftermarket, l’officina inglese ha pensato bene di fabbricarne uno diviso in tre parti, autonomamente regolabili per scegliere lo stile di guida più adeguato al momento.

Codino e sella sono stati realizzati a partire da modelli in foam mentre il serbatoio ha avuto una storia diversa. Alec e Willy (i customizzatori) si sono resi conto che il serbatoio originale aveva la forma giusta, doveva solamente essere avanzato e abbassato: il modello quindi è stato l’originale stesso, smerigliato e adatto alla nuova linea, prima della forgiatura del nuovo in alluminio con tappo custom.

Il cupolino minimale oscurato stringe l’occhiolino a tanti classici del mondo dell’aviazione e dell’automobile e contiene una strumentazione essenziale. Come faro è stato scelto un’unità Bates all’anteriore e due penetranti LED all’anteriore, fissati con delle staffe in alluminio laddove è stato accorciato il telaio. La sella è snella ma con uno spazio centrale utile ad ospitare l’impianto elettrico, mentre il codino e removibile ed ospita un secondo sellino.

Dicono che siano necessari anche le frecce per circolare… e allora ben vengano i discreti indicatori Motogadget e il portatarga argentato basso e stretto. Anche gli pneumatici sono stati cambiati in funzione di una prestazione più aggressiva: adesso ci sono dei Dunlop K770. Al posteriore spiccano gli ammortizzatori Ketch Bullet, concepiti per gestire il peso di possenti bicilindrici e in questo caso un po’ scarichi… fanno comunque il loro lavoro nel garantire un look armonico, simmetrico alla forcella.

Lo scarico in acciaio è corto ed efficiente, il rombo cattivo al punto giusto. L’iniezione è stata migliorata con un unità Power Commander, l’airbox forato e il filtro rimosso per migliorare il flusso dell’aria. Le protezioni dell’airbox e della parte elettrica sono state sostituite con delle belle sezioni in legno che si sposano perfettamente con le sacche laterali in pelle scura. La Snipe è una moto elegante e la pelle la fa da padrone anche per manopole, levetta dell’avviamento e poggia-ginocchia. Ad impreziosire ulteriormente questa build è infine la colorazione, omaggio all’iconica Jaguar E-type, con finiture dorate.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.