XJR 1300 Dissident: la special che suona il rock

La CS_06 dei portoghesi di it roCks!bikes è una special potente che esalta senza stravolgere il progetto originale Yamaha. Linee semplici, pulite e profumo cafe racer per festeggiare il ventennale di questo modello.

Testo  Francesco Bucci   /   Foto  it roCkS!bikes

Si è concluso ieri l’evento parigino di Bike Shed (16/17 aprile 2016), come sempre fonte di spunti e idee per gli appassionati di special di tutto il mondo. Tra le tante meravigliose creature su due ruote presentate all’evento oggi ci soffermiamo su una bella preparazione dello scorso anno, che rientra nel progetto Yamaha Yard Built: il nome di questa special è tutto un programma, è DISSIDENT by it RoCkS!bikes.

Osvaldo Coutinho e Alexandre Santos, a capo dell’officina di Oporto, hanno pensato di fare le cose per bene ma mantenendole semplici: non sono moltissime le modifiche effettuate, ma non ne si può negare il valore o l’effetto estetico che ne deriva.

Il telaio è un bel monoscocca serbatoio+sella+codino), rimanendo fedeli allo stile tipico di it roCks!bikes, già mostrato nelle precedenti preparazioni. Sul serbatoio un bel tappo Monza in alluminio e il sellino artigianale in pelle. La colorazione scelta richiama la primissima versione dell’XJR con il bianco perla, il nero e l’oro. Il cupolino fatto a mano ha una forma “schiacciata” e nasconde il piccolo faro circolare.

I semimanubri LSL per uno stile cafe sono controbilanciati dalla strumentistica Motoscope decisamente hi-tech.

Potente il sistema di frenata ISR sostenuto dalle nuove pinze e da dischi da 340mm davanti e 267mm dietro. Una certezza. È stata adattata la forcella di un YZF-R1 mentre per il comparto ruote sono stati utilizzati i bei cerchi a raggi KINEO da 17″, con pneumatici Pirelli Angel GT.

Il motore quattro cilindri raffreddato ad olio, con carter in alluminio, è dotato di un piccolo oblò in vetro per “dare un’occhiata all’interno”. Costruito artigianalmente lo scarico 4-2 che termina in due tromboncini senza silenziatore… per una motocicletta che non ha paura di far sentire la sua voce.

Potrebbero interessarti

Io sono Leggenda – il Ritorno dell’Honda Monkey

27 Marzo 2019/da Special Cafe

Sogno Nero

Il Vesuvio all'orizzonte e una Street Triple esclusiva tra le mani. Sergio Giordano ci parla della sua ultima Serie Limitata su base Triumph.
18 Febbraio 2018/da Special Cafe

MOTO DEL LETTORE: Moto Guzzi V50 1982

Si chiama Luca e ci scrive dall'estremo sud della Sardegna. Ma il suo cuore batte per la bella V50 vintage di Mandello del Lario: scoprite di più sulla sua "special da garage"
14 Ottobre 2017/da Special Cafe

MOTO DEL LETTORE: Honda CB 750 Bol d’Or

Un CB 750 del 1984 rivisitato in chiave Bol d'Or dal nostro lettore Riccardo di Vintage Motorcycles.
7 Ottobre 2017/da Special Cafe

Dirty Sunday: elogio al flat track “ignorante”

Un evento spericolato, fuori dalle righe, per gli amanti della polvere e del rischio. Per chi la domenica pomeriggio si annoia.
7 Ottobre 2017/da Special Cafe

Scrambler Esse Esse

Street Scrambler Special con cubatura elevata a 800 cicì per una Norton superlativa dal comportamento sopra le righe ma con un occhio alla solidità d’insieme.
3 Ottobre 2017/da Special Cafe

BMW R 65 1980: Solo parti… SPECIALI

Massimo viene dal mondo del restauro di auto d'epoca ed è abituato a ricostruire filologicamente la storia del mezzo, riportandolo alla sua origine nel modo più fedele possibile. Stavolta ha deciso di lavorare in modo diverso... ed è subito special.
30 Settembre 2017/da Special Cafe

Tra i Ghiacci del Bajkal

Un'avventura lunga 2000 km tra le coste del bacino d'acqua dolce più grande del mondo. Un viaggio in sidecar attraverso l'inverno siberiano per incontrare quei russi che lasciano la periferia delle città post-sovietiche per scegliere la vita nella taiga.
27 Settembre 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.