L’Italia si aggiudica il Toronto Motorcycle Filmfest con un cortometraggio… in salita!

L’italiano Ugo Roffi vince il Toronto Motorcycle Filmfest con il Corto su Giovanni Burlando, campione genovese di gare in salita

Due italiani si aggiudicano l’alloro per l’edizione 2017 del Toronto Motorcycle Film Festival nella sezione “short film” con il docufilm “Giovanni Burlando’s Vision”: Ugo Roffi, videomaker e motociclista di Cafe Racer Genova che ne firma la regia, e Giovanni Burlando, campione motociclistico genovese pluripremiato, nel ruolo di se stesso.

Il film realizzato nel 2015 da Ugo Roffi racconta la storia del centauro genovese Giovanni Burlando: 850 gare disputate dal 1958 agli anni Ottanta a fianco di piloti come Pasolini e Agostini, che a 77 anni non ha ancora smesso di correre. Tantissimi i campionati vinti con le sue moto: Aletta, Benelli 250, Ducati 250, Motobi. Le stesse che ancora oggi sono nel suo garage-officina.

Nel film Burlando corre ancora una volta sulla Doria-Creto con il suo Morini 350 rievocando storie vissute in prima persona che per molti sono leggenda, così come lo stesso pilota è ancora per tanti motociclisti.

Con più di 39mila visualizzazioni su internet la storia di Burlando ha fatto riscoprire l’epopea delle gare in salita nel mondo. Oltre alle tante bacheche di appassionati, quest’anno il mini-docu è stato selezionato e proiettato anche al Lisbon Motorcycle Film Festival, al New York Motorcycle Film Fest e al Toronto Motorcycle Film Festival dove poi è risultato vincitore nella sezione “short-film”.

Abbiamo amato questo film per il modo in cui viene raccontata la passione, l’umiltà e l’onestà di Giovanni Burlando. Una storia bellissima, un grande uomo.

Con queste parole la giuria ha premiato il documentario del videomaker genovese che non nasconde la soddisfazione per il risultato: “Ero già contento che il mio lavoro fosse proiettato a Lisbona, New York e Toronto… ma vincere è stata una bellissima sorpresa! – ammette Roffi – Quello che però mi ha fatto più piacere – continua – è stato essere riuscito a trasmettere la passione, la semplicità e la forza di Giovanni, campione pluripremiato che ancora oggi, a 77 anni, si emoziona ogni volta che sale sulla sua Morini 350…”

Vuoi dare un’occhiata al corto Giovanni Burlando’s Vision”?

Ugo Roffi: montatore, cameraman, fotografo e videomaker genovese, dopo una lunga esperienza nelle televisioni, lavora oggi come freelance per i principali network italiani.
In campo editoriale ha realizzato per l’editore Chiarelettere il docufilm “Il Canto del Gallo”, una testimonianza su Don Andrea Gallo. La passione per le moto lo ha portato a lavorare con riviste di settore e a realizzare il minidocu sull’epopea delle gare motociclistiche in salita: “Giovanni Burlando’s Vision”, rilanciato da blog di settore in tutto il mondo e oggi vincitore del Festival motociclistico di Toronto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.