Moto-Ball: lo Sport più pazzo del mondo?

Forse non il più pazzo ma di certo fra i più strambi. Prendete un campo da calcio in terra e metteteci dentro 8 motocross che prendono a calci una palla cercando di fare gol… avrete solo un assaggio di cos’è il Moto-ball!

a cura di  Francesco Bucci

Arriva, con qualche incertezza, la bella stagione e con essa i nostri migliori giri in sella. Per gli amici amanti dello sport è anche tempo di Europei di calcio e, soprattutto, di Olimpiadi. C’è però uno sport che, chissà per quale motivo, non verrà rappresentato nella più importante manifestazione del mondo.

Eppure il Moto-ball, così si chiama questo folle incrocio fra calcio e motociclismo, esiste fin dagli anni ’20 con la sua nutrita schiera di appassionati (prevalentemente europei) e con la sua carica di adrenalina, gas e ossa rotte.
Ma come funziona questo gioco?

Il campo di gioco è un normale campo da football (100x50m) con terreno in asfalto o terra battuta, raramente in erba. Le squadre sono composte da 4 giocatori in sella più un portiere a terra… e non osiamo immaginare i rischi a cui questo povero elemento è esposto. Le moto stile enduro sono tutte 250cc a due marce, quasi sempre GasGas, dotate di protezioni intorno alle ruote e al motore per evitare ferite a piloti e “ancoraggi” indesiderati.

Una battaglia a colpi di derapata

Sì perché il Moto-ball è uno sport “di contatto”, in cui la grossa palla da 40cm di diametro e 1kg di peso viene contesa aspramente tra le due squadre. Non per niente ci sono arbitri, guardalinee e cartellini come nella più classica partita di calcio. È un gioco per veri duri e gli infortuni sono all’ordine del giorno: possibili sostituzioni “volanti” come nell’hockey e a bordo campo ogni squadra ha a disposizione due meccanici pronti a intervernire per rimettere in sesto i mezzi più danneggiati.

Se non siete deboli di cuore date un’occhiata a questi video!

Il Moto-ball non ha mai avuto grande successo in Italia (troppo occupati con il calcio e il motociclismo “veri”?) ma questo “Polo” alternativo ha il suo folle seguito soprattutto in Francia e nei Paesi dell’est Europa (Russia compresa) che si contendono con l’Inghilterra la paternità dello sport.

Noi vi salutiamo con una spettacolare moto da Moto-ball “classica”, una Koehler-Escoffier del 1936 ottimamente rimessa in piedi dai ragazzi di Heroes Motorcycles (gente seria di cui potete leggere anche qui).

Poi non dite che non vi vogliamo bene!

koehler-escoffier-heroes-motorcycles

Potrebbero interessarti

BRUMMM #03: il giusto Tempo delle moto

16 giugno 2018/da Special Cafe

L’Italia si aggiudica il Toronto Motorcycle Filmfest con un cortometraggio… in salita!

L'italiano Ugo Roffi vince il Toronto Motorcycle Filmfest con il Corto su Giovanni Burlando, campione genovese di gare in salita
4 ottobre 2017/da Special Cafe

DUE CHIACCHIERE CON SÉBASTIEN LORENTZ

È uno dei personaggi più in vista della scena internazionale, animatore e ideatore della Sultans of Sprint. Gli abbiamo fatto qualche domanda in occasione della tappa di Monza…
16 luglio 2017/da Special Cafe

La Stagione 2017… riparte da Giancarlo Falappa

Special Cafe e Dainese Roma insieme per dare vita ad un evento irripetibile che vedrà protagonisti grandi ospiti e grandi moto speciali. Dove e quando? Sabato 22 aprile, ore 15, presso il Dainese D-Store Roma (via della Penna 13/21)
18 aprile 2017/da Special Cafe

Lord Of The Bikes 2017

Si concludono le 6 puntate dell'edizione annuale ed il verdetto finale recita RADIKAL CHOPPER. Come sempre però vincono tutti... soprattutto la nuova V7 III Special di Moto Guzzi!
10 aprile 2017/da Special Cafe

PunkDada Situation

Dal 3 aprile 2017, presso la Fondazione Ragghianti di Lucca, sarà possibile visitare una nuova mostra dedicata al Punk. Oltre i capelli tinti e le giacche di pelle, alla (ri)scoperta di uno dei movimenti musicali che ha cambiato per sempre la cultura dell'occidente.
22 marzo 2017/da Special Cafe

Via al crowdfunding per “I fidanzati della morte”

Lo straordinario film sul mondo del motociclismo, ritrovato dalla Rodaggio Film dopo oltre mezzo secolo dalla sua realizzazione, sta per essere restaurato. 60 i giorni per contribuire alla campagna. Con il sostegno di testimonial internazionali del settore e premi da collezione per chi contribuirà al progetto.
8 marzo 2017/da Special Cafe

Cannonball Trophy

Gli esclusivi scatti di Roberto Brodolini di Special Cafe per catturare il sogno del primo Cannonball Trophy d'Italia
1 febbraio 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.