Tra il Cielo e l’Acqua

Un leggerissimo aircraft tutto italiano ispirato al mondo delle motociclette custom: si chiama “Savage Bobber” ed è in grado di garantire al pilota le sensazioni di stare in sella ad una moto… ad alta quota.

a cura di Francesco Bucci

Cielo e terra, azzurro e grigio asfalto: aeronautica e motociclismo.

Un binomio storico, ricco di esempi nella storia della meccanica anche italiana, laddove grandi ingegneri aeronautici si sono convertiti, al termine dei grandi conflitti bellici, in sapienti creatori di motociclette. Veicoli che invece di portare morte hanno diffuso passione, libertà e voglia di esplorare… un deciso passo avanti!

Il mondo delle moto ha sempre guardato al Cielo per trarre ispirazione

Special Cafe vi ha raccontato alcuni recentissimi esempi qui e qui, ma l’elenco potrebbe continuare a lungo. Ve ne parliamo anche nell’ultimo numero del magazine, con la storia della nuovissima Casa francese PRAËM, modello di perfetta unione fra aria e acciaio.

Questa volta però accade l’esatto contrario! Date uno sguardo qui sotto…

Un aeroplano… “naked”, tutto italiano

Aircraft più che aereo, data la sua capacità di atterrare e decollare anche su superfici liquide. Un velivolo ispirato alle motociclette custom che decide di fare a meno della fusoliera per aprirsi al “caro vecchio” vento in faccia.
Il nuovo “Savage Bobber” (questo il nome di questo tipo di aircraft) fa proprie le istanze e le tendenze della più recente moda nel mondo delle moto personalizzate: il minimalismo. Chi segue Special Cafe lo sa: “custom” oggi non è più (solo) cromatura ma anche linee estetiche eleganti, classiche ed essenziali allo stesso tempo.

Savage Bobber è una creazione tutta italiana della veronese Zlin Aviation, che decide di “bobberizzare” il suo aircraft spogliandolo di ogni orpello e abbattendo il peso di circa 25 kg… un piccolo ma fondamentale aiuto considerando la capacità di carico totale di poco più di 200 kg. Questo consente di minimizzare gli effetti negativi del vento laterale e di caricare a bordo tutto l’occorrente per il viaggio: fucile da caccia? Materiale per pescare? Tavole da surf? Nessun problema: delle comode borse in pelle (ancora una volta d’ispirazione motociclistica) sono pronte ad accogliere tutto!

Una velocità massima di appena 145 km/h lo rende sicuramente più simile ad una moto che ad un aereo, rendendolo perfetto per piccole spedizioni nella natura più che per lunghi viaggi. Il vantaggio? Un aereoplano che ha bisogno di soli 80 metri per decollare e che può volare a 50 km/h senza perdere quota, un valore aggiunto per chi vuole volare a bassa altitudine per osservare da vicino il panorama delle zone più selvagge.

A questo aggiungiamo una serie infinita di features customizzabili, dalle possibili coperture per la zona pilota, ai vari colori (telaio, cupolino) fino a vari carrelli per atterrare su ogni tipologia di suolo.

Potrebbero interessarti

Sogno Nero

Il Vesuvio all'orizzonte e una Street Triple esclusiva tra le mani. Sergio Giordano ci parla della sua ultima Serie Limitata su base Triumph.
18 febbraio 2018/da Special Cafe
guzzi-v50-cafe-racer

MOTO DEL LETTORE: Moto Guzzi V50 1982

Si chiama Luca e ci scrive dall'estremo sud della Sardegna. Ma il suo cuore batte per la bella V50 vintage di Mandello del Lario: scoprite di più sulla sua "special da garage"
14 ottobre 2017/da Special Cafe

MOTO DEL LETTORE: Honda CB 750 Bol d’Or

Un CB 750 del 1984 rivisitato in chiave Bol d'Or dal nostro lettore Riccardo di Vintage Motorcycles.
7 ottobre 2017/da Special Cafe

Dirty Sunday: elogio al flat track “ignorante”

Un evento spericolato, fuori dalle righe, per gli amanti della polvere e del rischio. Per chi la domenica pomeriggio si annoia.
7 ottobre 2017/da Special Cafe

L’Italia si aggiudica il Toronto Motorcycle Filmfest con un cortometraggio… in salita!

L'italiano Ugo Roffi vince il Toronto Motorcycle Filmfest con il Corto su Giovanni Burlando, campione genovese di gare in salita
4 ottobre 2017/da Special Cafe

Scrambler Esse Esse

Street Scrambler Special con cubatura elevata a 800 cicì per una Norton superlativa dal comportamento sopra le righe ma con un occhio alla solidità d’insieme.
3 ottobre 2017/da Special Cafe

BMW R 65 1980: Solo parti… SPECIALI

Massimo viene dal mondo del restauro di auto d'epoca ed è abituato a ricostruire filologicamente la storia del mezzo, riportandolo alla sua origine nel modo più fedele possibile. Stavolta ha deciso di lavorare in modo diverso... ed è subito special.
30 settembre 2017/da Special Cafe

Tra i Ghiacci del Bajkal

Un'avventura lunga 2000 km tra le coste del bacino d'acqua dolce più grande del mondo. Un viaggio in sidecar attraverso l'inverno siberiano per incontrare quei russi che lasciano la periferia delle città post-sovietiche per scegliere la vita nella taiga.
27 settembre 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.