The One Moto Show 2016

Proprio in questi giorni in quel di Portland si sta svolgendo uno degli eventi più cool del mondo motociclistico. Il famoso raduno, arrivato ormai alla sua settima edizione, è dedicato alle moto più “speciali” degli USA: organizzato da appassionati, per appassionati.

vintage-moto-raduno

a cura di   Francesco Bucci

Qualcosa è cambiato nel mondo delle motociclette. Molte persone si sono rese conto di desiderare qualcosa di più di un’esperienza “di serie”: volevano mettere le mani sui loro ferri, inginocchiarsi e sporcarsi le mani, lottare per un’esperienza di vita veramente vissuta. Si tratta di gente che ha visto le foto e ascoltato i racconti dei “bei tempi andati” dai propri nonni. Nel frattempo l’economia è crollata e i vecchi motociclisti hanno rispolverato le loro due ruote arrugginite, accantonando i progetti di ristrutturazione di casa e dando il via al lavoro sulle loro moto vintage.


Sette anni fa, il primo One Motorcycle Show ospitato in un vecchio magazzino abbandonato. Lo scopo? Celebrare le moto più strane, rare, non convenzionali e far sì che chiunque potesse goderne. Nessuna esperienza di logistica alle spalle per gli organizzatori del raduno, nessuno poteva immaginare che nel giro di pochi anni lo Show sarebbe diventato la meta di così tanti appassionati. A guidarli solo la passione, la convinzione di star creando “valore” di “restituire qualcosa” al mondo così amato delle motociclette. Un evento aperto a tutti, per tutti.

 

Di anno in anno le cose vanno crescendo di dimensioni. Le location sono cambiate, sono arrivati gli sponsor ma la passione è sempre quella del primo giorno: creare un evento sempre migliore. La sfida più grande è proprio barcamenarsi tra “grande” e “piccolo”: enorme partecipazione ma budget composto in gran parte dalle donazioni delle persone che vogliono che l’evento si ripeta ancora, di anno in anno.

Per questo settimo anno è stata scelta la stessa location dell’edizione 2015: a due passi dai migliori ristoranti e locali del centro di Portland, proprio nel cuore dell’area industriale dell’eastside. Oltre 20.000 metri quadri del piano terra di una storica fabbrica, con parcheggio abbondante e spazio anche all’esterno per ulteriori stand. Il tutto, incredibilmente, gratis: grazie al contributo volontario dei partecipanti. Una grande vittoria per la scena “custom” americana.

Vi lasciamo con alcune foto e con le parole degli stessi organizzatori dell’evento su http://the1moto.com/

Se vuoi vedere una selezione dei migliori scatti dell’edizione 2016 CLICCA QUI!

Abbiamo cominciato acquistando a basso costo o rimediando gratis vecchie moto. Abbiamo eliminato i pezzi che non erano necessari e investito un minimo per rendere la guida più sicura: dopodichè le abbiamo guidate fino a consumarle. Durante tutto questo abbiamo scoperto posti dove reperire i pezzi e incontrato persone in grado di aiutarci. Abbiamo imparato.

Ben presto ho cominciato a notare che il numero di persone interessate a questo movimento era in continuo aumento. Così ho deciso di organizzare il primo raduno di quello che poi venne chiamato THE ONE MOTORCYCLE SHOW. L’idea di base è che una moto acquisti un valore maggiore per le persone grazie alle esperienze vissute e alle storie raccontate. Storie di moto costruite, rimesse in piedi, fabbricate, inventate o modificate per ragioni particolari, usando tutto ciò che uno ha a disposizione. Questo non è contenibile in un solo evento. La gente sta allargando il tiro: ci sono un sacco di modelli recenti customizzati traendo ispirazione da moto vintage, ma anche l’esatto opposto.

tratto dal sito ufficiale del One Moto Show

Guarda il VIDEO dell’edizione 2015!

Dirty Sunday: elogio al flat track “ignorante”

Un evento spericolato, fuori dalle righe, per gli amanti della polvere e del rischio. Per chi la domenica pomeriggio si annoia.
7 ottobre 2017/da Special Cafe

DUE CHIACCHIERE CON SÉBASTIEN LORENTZ

È uno dei personaggi più in vista della scena internazionale, animatore e ideatore della Sultans of Sprint. Gli abbiamo fatto qualche domanda in occasione della tappa di Monza…
16 luglio 2017/da Special Cafe

THE MILE 2017: Gentiluomini in sella

L’idea nata dallo shop londinese The Malle è ormai tappa fissa per migliaia di biker d’oltremanica che invadono l’area verde alle porte della capitale per un weekend all’insegna del divertimento.
5 luglio 2017/da Special Cafe

Modena Revival

Domenica 11 giugno, prima edizione di Modena Revival FMI. Un evento all’insegna di “Belle Storie e Grandi Motociclette”, con ricco un programma di attività che comprende anche il XV Memorial Walter Villa. Senza dimenticare il grande Raduno Laverda, alla presenza di importanti esponenti della Casa veneta e del mondo dei collezionisti del marchio.
31 maggio 2017/da Special Cafe

Wildays: il primo festival italiano Dust&Rust

Sotto il sole cocente di fine maggio , nelle campagne emiliane del circuito di Varano de Melegari (Parma) si è svolta la 72 ore dei Wildays, il primo festival dust and rust italiano concepito per unire natura, musica, cibo e, ovviamente, le due ruote!
31 maggio 2017/da Special Cafe

Prima Tappa Campionato Italiano di Sprint Race FMI

Sul palcoscenico dell'ISAM di Anagni va in scena la prima tappa del Campionato più atteso dagli appassionati delle gare di accelerazione italiani.
5 maggio 2017/da Special Cafe

LOTUS Meeting Tour VIII edizione

Ritorna nella sua ottava incarnazione l'iniziativa di Radio Roma Tv dedicata agli appassionati LOTUS dell'interland romano. Un raduno itinerante per il weekend del 3 e 4 giugno 2017
20 aprile 2017/da Special Cafe

La Stagione 2017… riparte da Giancarlo Falappa

Special Cafe e Dainese Roma insieme per dare vita ad un evento irripetibile che vedrà protagonisti grandi ospiti e grandi moto speciali. Dove e quando? Sabato 22 aprile, ore 15, presso il Dainese D-Store Roma (via della Penna 13/21)
18 aprile 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.