Superleggera: l’elegante arte di Gregory Johnston

Quando la passione per le automobili incontra quella per i pittori astratti… nasce qualcosa di mai visto prima. Un elegante mix di elementi provenienti dal mondo delle auto da corsa, accostati in composizioni geometriche stupefacenti.

a cura di  Francesco Bucci

Sono bastate poche foto per conquistarci. Gregory Johnston è un artista a tutto tondo, che ha saputo trovare una sua strada in un mondo che ci propone sempre le stesse cose, mancando di innovazione. Niente viene da niente, ovviamente, e il processo creativo di Greg è pesantemente influenzato dalle sue passioni. Ma d’altronde… non è sempre così?

Passione per le automobili classiche, in particolare per il mondo dei Gran Prix di metà XX secolo. Passione per l’astrattismo, la corrente pittorica fondata su uno studio del colore e delle geometrie che vede in Palermo, Judd, McGlaughlin e Reinhardt alcuni degli esponenti di riferimento.

Il risultato di questa bizzarra commistione lo trovate qui sotto.

Tutto nasce dalla scoperta da parte di Gregory della Superleggera. Si tratta di un brevetto elaborato dallo storico marchio Carrozzeria Touring nel 1936, che prevedeva un particolare lavoro sulla carrozzeria basato su pannelli d’alluminio battuti a mano, applicati a una struttura rigida e leggera in sottili tubi d’acciaio. Superleggera non ci mette molto a diventare un modello di riferimento: per la prima volta l’eleganza e lo stile uniti all’efficienza entrano di prepotenza nel mondo dell’automobile. Dalla produzione di pezzi unici su piccola serie alle collaborazioni con Alfa Romeo (1900 Sprint), Lancia (Flamina Coupé), Aston Martin (DB5), Lamborghini (350 e 400 GT), e Maserati (3500 e 5000 GT).

Non passa molto prima che anche la Ferrari su accorge dell’atélier milanese, incaricandolo di curare alcune dei più importanti modelli di serie di sempre, la 166 e la 212 in versione Coupé, Spider e Barchetta.

Ed è da qui che muove l’arte di Gregory Johnston, il suo studio fatto di composizioni simmetriche in cerca di un delicato equilibrio tra artigianato e lavorazione industriale.

Potrebbero interessarti

BRUMMM #03: il giusto Tempo delle moto

16 giugno 2018/da Special Cafe

L’Italia si aggiudica il Toronto Motorcycle Filmfest con un cortometraggio… in salita!

L'italiano Ugo Roffi vince il Toronto Motorcycle Filmfest con il Corto su Giovanni Burlando, campione genovese di gare in salita
4 ottobre 2017/da Special Cafe

DUE CHIACCHIERE CON SÉBASTIEN LORENTZ

È uno dei personaggi più in vista della scena internazionale, animatore e ideatore della Sultans of Sprint. Gli abbiamo fatto qualche domanda in occasione della tappa di Monza…
16 luglio 2017/da Special Cafe

La Stagione 2017… riparte da Giancarlo Falappa

Special Cafe e Dainese Roma insieme per dare vita ad un evento irripetibile che vedrà protagonisti grandi ospiti e grandi moto speciali. Dove e quando? Sabato 22 aprile, ore 15, presso il Dainese D-Store Roma (via della Penna 13/21)
18 aprile 2017/da Special Cafe

Lord Of The Bikes 2017

Si concludono le 6 puntate dell'edizione annuale ed il verdetto finale recita RADIKAL CHOPPER. Come sempre però vincono tutti... soprattutto la nuova V7 III Special di Moto Guzzi!
10 aprile 2017/da Special Cafe

PunkDada Situation

Dal 3 aprile 2017, presso la Fondazione Ragghianti di Lucca, sarà possibile visitare una nuova mostra dedicata al Punk. Oltre i capelli tinti e le giacche di pelle, alla (ri)scoperta di uno dei movimenti musicali che ha cambiato per sempre la cultura dell'occidente.
22 marzo 2017/da Special Cafe

Via al crowdfunding per “I fidanzati della morte”

Lo straordinario film sul mondo del motociclismo, ritrovato dalla Rodaggio Film dopo oltre mezzo secolo dalla sua realizzazione, sta per essere restaurato. 60 i giorni per contribuire alla campagna. Con il sostegno di testimonial internazionali del settore e premi da collezione per chi contribuirà al progetto.
8 marzo 2017/da Special Cafe

Cannonball Trophy

Gli esclusivi scatti di Roberto Brodolini di Special Cafe per catturare il sogno del primo Cannonball Trophy d'Italia
1 febbraio 2017/da Special Cafe
Carica di più
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.